team con sfondo digitale e business
 
 
 
 

Storie di Trasformazione Digitale

Rimani aggiornato sulle storie e news di Trasformazione Digitale con la tecnologia low-code di WebRatio

Come il Low-Code semplifica la realizzazione e la gestione dei Microservizi

Low-code
Come il Low-Code semplifica la realizzazione e la gestione dei Microservizi

I microservizi[1]  sono sinonimo di semplificazione[2] , perché trasformano grandi applicazioni monolitiche[3]  in sistemi modulari composti da componenti che svolgono specifiche attività, creando un’architettura decentralizzata[4]  e semplificando lo sviluppo, la manutenzione e la scalabilità delle applicazioni.
Le aziende sono coscienti dei vantaggi di questi sistemi, dimostrato dal fatto che ci si aspetta un aumento medio annuo del mercato dei microservizi del 18,6% entro il 2026[5]  e le grandi aziende li utilizzano in almeno il 75% dei casi[6] 

 

I vantaggi dei Microservizi

I vantaggi dei microservizi sono molti, vediamo i principali[7;8] :

  1. sviluppo, manutenzione e scalabilità separati tra i microservizi;
  2. organizzazione dello sviluppo in team focalizzati solo su un microservizio;
  3. miglioramento della qualità di sviluppo: la focalizzazione su un servizio piccolo e ben definito consente di creare microservizi di alta qualità;
  4. deploy più veloce, perché si può rilasciare solo il microservizio interessato e non bisogna aspettare il rilascio di tutta l’applicazione;
  5. isolamento di errori, perché un problema è circoscrivibile ad un microservizio e non incide sull’intera applicazione;
  6. monitoraggio della sicurezza, perché, così come sono isolati gli errori, problemi di sicurezza di un microservizio non incidono sugli altri microservizi;
  7. compatibilità con CI/CD e Agile, ovvero l’integrazione dei microservizi in metodi di sviluppo più efficienti;
  8. semplificazione della scalabilità, ovvero l’aumento delle funzionalità di un singolo microservizio senza dover toccare gli altri microservizi, oppure è il riutilizzo di microservizi in altre applicazioni che si vogliono scalare.

 

Come WebRatio Platform semplifica e accelera lo sviluppo dei Microservizi

WebRatio Platform accelera la realizzazione di microservizi, grazie all’utilizzo del metodo Low-Code per la definizione dei servizi, possibile con la creazione delle Data-Service applications e all’architettura nativamente cloud ready. 

Le Data-Service applications permettono di definire il Domain Model dei microservizi, attraverso un diagramma visuale [1] che descrive la struttura delle informazioni gestite dall’applicazione. Il Domain Model può essere anche collegato ad una sorgente dati esterna e può importare e pubblicare gli oggetti desiderati nel modello [2]. 

 

 

webratio-platform-microservices-database-import-and-synchronization

 

 

Grazie all’approccio Low-Code, con pochi click è possibile pubblicare le operazioni CRUD (create, read, update e delete) [1] di ogni elemento del dominio, configurando le regole RBAC (role-based access control) per la protezione e la personalizzazione dell’accesso ai dati. Il risultato della generazione automatica è un’applicazione/microsercizio che espone le API funzionanti dei servizi, la cui documentazione è disponibile all’interno del sistema stesso [2], utile anche per lo unit test dei servizi.

 

webratio-platform-microservices-publication-API-documentation

 

 

E’ possibile anche realizzare servizi con logiche complesse, che vanno oltre la semplice creazione e pubblicazione di contenuti. Utilizzando la modellazione visuale delle azioni [1] vengono descritte le interfacce di input/output dei servizi [2] e il flusso della logica di esecuzione, attraverso la composizione di vasto numero di diverse operazioni elementari [3][4].  Anche questi servizi possono poi essere esposti tramite API andando a configurare le regole di accesso a seconda del ruolo dell’utente [5].

 

webratio-platform-microservices-new-service-definition-publication

 

Questi strumenti Low-Code consentono di semplificare il ciclo di sviluppo dei microservizi e l’integrazione con sistemi esterni e di terze parti, aumentando anche l’efficienza di sviluppo. Insieme alla possibilità di Team working, consentono l’adozione di metodologie Agile o CI/CD[9]  che permettono di focalizzarsi sulla continua innovazione delle applicazioni, dei sistemi aziendali o dei servizi per i clienti, consentendo il rilascio di sistemi di elevata qualità.

 

Conosci tutti i vantaggi del Low-Code per le aziende? Scarica l’infografica >

 

Fonti

[1] https://en.wikipedia.org/wiki/Microservices

[2] https://www.techtarget.com/searchapparchitecture/opinion/Low-code-development-combats-microservices-complexity

[3] https://en.wikipedia.org/wiki/Monolithic_application

[4] https://www.dammcellular.com/resource-centre/knowledge-centre/decentralized-architecture/#:~:text=A%20decentralized%20architecture%20means%20no,traffic%20will%20continue%20without%20interruption

[5] https://www.alliedmarketresearch.com/microservices-architecture-market

[6] https://www.statista.com/statistics/1236823/microservices-usage-per-organization-size/#:~:text=In%202021%2C%2085%20percent%20of,microservice%20utilization%20in%20their%20operations

[7] https://dzone.com/articles/7-benefits-of-microservices-architecture#:~:text=By%20working%20in%20focused%20modules,high%2Dquality%20pieces%20of%20code

[8] https://www.javatpoint.com/advantges-and-disadvantages-of-microservices

[9] https://www.infoworld.com/article/3271126/what-is-cicd-continuous-integration-and-continuous-delivery-explained.html

 

 

aprile 26, 2022 / WebRatio

< Torna all'archivio delle storie